È arte, e dovrebbe essere evidente…

Appena finito di leggere House Of M. Diciamo che, da vecchio e folle amante dei prodotti della Casa delle Idee, è uno di quei cicli che, per potenza narrativa, profondità e pathos, ti fanno venir voglia di leggere fino a che morte sopraggiunga (se nella tomba mi mettessero una presa di corrente per ricaricare l’iPad, anche dopo…).

Questa, Civil War, Kingdom Come, Gotham by Gaslight, Red Son, Watchmen, Infinite Crisis, Dark Knight Returns, Eden e decine d’altre, non sono semplici storie, sono bandiere: dimostrano la grandezza assoluta di un medium, il fumetto, che pur se meno “snobbato” rispetto al passato, si trova sempre un po’ “sotto esame” da parte di chi non lo frequenta.

Va bene riconoscere la grandezza di un’opera a posteriori, ma qui si esagera….

Stay Tuned,
Mr.Frost

La talpa

La peggior disgrazia che possa capitare a chi vuole fermamente uscire da un pantano? Trovarsi ad avere a che fare con la sinistra combinazione tra potere e mancanza assoluta di prospettiva. La miopia associata alla capacità di influenzare pesantemente la vita di chi ci circonda e il mondo è un flagello.

Stay Tuned,
Mr.Frost

Another Trip…

Blurry Morning

 

Un’altra incarnazione del mio io digitale. Sarà schizofrenia? Scherzi a parte, non riesco a stare fermo.

O forse (più probabilmente) sono convinto che sia il contenuto, non il contenitore, a dovere e potere interessare: questa convinzione porta con sé la comodità di non farsi il minimo scrupolo a “traslocare”, fosse anche per la curiosità di provare un vestito nuovo…

E allora sotto, a testa bassa, in questa nuova avventura. Senza dimenticare da dove si viene, perché questo rimane il modo migliore per capire dove si vuole andare.

Stay Tuned,
Mr.Frost

P.S. Ufficialmente adoro TextExpander 🙂