Skip to content

The post that weren’t – Google, il pesce d’Aprile e la responsabilità

Google, nonostante la penetrazione nella cultura popolare, non è pop.

È un covo di nerd che sembrano avere fondamentalmente due obiettivi: [1]

  1. Far vedere a tutti (specialmente agli altri nerd) quanto siano bravi.
  2. Sembrare a tutti costi meno nerd (tranne che agli altri nerd).

Quello però che difetta ai nerd, soprattutto a quelli non (auto)reclusi in uno sgabuzzino, è una reale coscienza dei danni che possono arrecare a chi abbia normali interazioni sociali.

Tra nerd è (può essere) figo inserire in una mail – anche di lavoro – una gif con un Minion sprezzante; in fondo, è il motivo per cui esistono i Bot in Slack (che è forse al momento uno degli strumenti più usati sul lavoro) e gli stickers in Telegram.

Ma al di fuori dell’ambiente tech (a mio avviso anche all’interno, ma vabbè) l’unico reazione possibile è un misto tra “questo è un idiota” e “eh?”.

Chiaramente, tutto questo non ha creato alcun problema, perchè nel 2016 la posta elettronica non viene usata per comunicazioni ufficiali e…oh, al diavolo.

Il bel risultato è stato di allegare Re Bob a mail che servivano per esempio ad ottenere colloqui di lavoro, culminando addirittura – pare – con una intrusione in una mail di risposta inviata da un’agenzia di pompe funebri (e non era pubblicità, si dice…).

Aggiungete a tutto il disastro il fatto che “Mic drop” fosse attivato da un pulsante posizionato al posto di Invia e Archivia (una delle funzioni più usate di GMail).

Le polemiche seguite alle innumerevoli lamentele degli utenti hanno costretto Big G a ritirare in fretta e furia lo scherzo, con tanto di scuse ufficiali.

Quello che rimane, a noi risparmiati dal flagello “Mic Drop”, è una sgradevole [2] sensazione di *scollamento*: lo scollamento dalla realtà di quel motore di ricerca che in molti casi aiuta a definirla, ma pare abbia serissime difficoltà a capire quando uno scherzo è semplicemente inopportuno.

Stay Tuned,
Mr.Frost

P.S. Ora che Google pare volersi convertire in una compagnia “machine learning first”, mi viene spontaneo domandarmi se questo genere di “inciampi” aumenteranno o diminuiranno durante la naturale ed invita bile fase di assestamento. Meglio un pessimo senso dell’umorismo (umano) o nessun senso dell’umorismo (automatico)?


  1. Strategie finanziarie a parte, qui ci limitiamo a parlare degli ingegneri.  ↩

  2. Resa ancor più sgradevole dal fatto che la scena è una delle – poche – davvero divertenti del film.  ↩