Skip to content

Some things NEVER change

Ho velocemente classificato il “bendgate” come una stupidaggine, e credo che alla fine questi stress-test abbiano la stessa utilità dei deliri di chi mette i cellulari o le console portatili nel frullatorone ’mmerecano.
Tuttavia non sono il CEO di Samsung, e anche se lo fossi (in virtù anche dei trascorsi tra le due aziende) non credo mi sognerei mai di sfottere un concorrente nella posizione e della forza di Apple.
Evidentemente in Corea la pensano in modo diverso, perché Il suddetto CEO, Younghee Lee, non ha trovato niente di meglio da fare che citare a sproposito l’inesistente bendgate durante la presentazione dei due nuovi top di gamma Made in Seoul.
Letteralmente, da CNet:

“This stuff will not bend,” she said to laughter and applause.

Poi è successo che è arrivata la realtà.

The Samsung Galaxy S6 edge deformed at 110 pounds and created a crack in the screen. When pushed to catastrophic failure, its breaking point was 149 pounds, at which point it ceased to function.

The Apple iPhone 6 Plus deformation occurred at 110 pounds, but it continued to function normally. When pushed to catastrophic failure, its breaking point was an impressive 179 pounds.

Jim Dalrymple – Oh Samsung

La dimenticata arte di tacere.

Stay Tuned,
Mr.Frost