Skip to content

Potenzialità sprecate (?)

Most apps out there are pointless. Plenty are just repackaged websites that would be far better as a standalone website anyhow. Plenty more are only an updated version of the old CD-rom demos and catalogs that were more useful as a frisbee than anything.

But we’re carrying around real computers, and it’s about time to treat them as such. Call the best smartphone apps “software” if you must, to differentiate it from the lite junk apps, but there’s no reason those fast CPUs in our pockets are going to waste. It’s a shame to think how many of the devices around us are literally useless to their owners if the internet goes down

Computing Power On A Mountain.

C’è del vero, e parecchio, nel pezzo di Guay: idee altamente condivisibili, qualcuna che solletica anche il personale snobismo informatico (che mai dovrebbe entrare in azione, come si diceva qualche tempo fa, ma tant’è ,siamo umani…o Borg molto ben camuffati).

Ma guardando la cosa da un altro punto di vista, penso sia quasi un buon segno che tutta – o gran parte – della potenza di calcolo che ci portiamo costantemente dietro venga sprecata: significa che ci stiamo abituando ad averla a disposizione, stiamo arrivando a quello che potremmo definire come l’ultima fase della familiarizzazione con essa.

Una fase per raggiungere la quale Apple ha sempre spinto parecchio, e perciò l’ho sempre apprezzata: basta snocciolare dati e numeri fini a se stessi, basta Gigahertz, Gigabyte, astrusi nomi di processori, Megapixel. Se qualcuno proprio ci tiene, quei dati sono e saranno sempre disponibili; ma nella normalità dell’esperienza utente, a me interessa che un dispositivo funzioni, e funzioni bene, anzi per la precisione meglio possibile e il più a lungo possibile.

La tecnologia migliore, lo abbiamo detto spesso, è quella che sa farsi strumento; e lo strumento migliore è quello che svolge il proprio compito senza frapporre alcun attrito (o comunque il minore possibile), che sa per l’appunto farsi invisibile.

Stay Tuned,
Mr.Frost