Skip to content

Non solo, ma anche

Circolano le prime (serie) recensioni dei nuovi modelli di punta di Samsung, il Galaxy S6 e S6 Edge.
La cosa interessante, al momento, oltre al cambio di rotta di cui abbiamo già parlato , sembra risiedere nel fatto che Samsung abbia preso coscienza delle proprie capacità (attenzione, non stiamo parlando di potenzialità, ma di capacità attuali, hic et nunc) di produrre ottimo hardware.
Ricordandoci di non stupirci (non a caso è uno dei principali fornitori di Apple), suona comunque positiva una presa di coscienza delle proprie qualità manifatturiere da parte di un player così importante.
(Cinico mode on) Magari, a questa prima fondamentale illuminazione, ne seguirà un giorno anche una riguardante il design non scopiazzato. (Cinico mode off)

Certo che.

Certo che fa impressione leggere frasi come queste:

Since the dawn of the smartphone wars, there have been basic truths about Samsungs: They’re made of flimsy plastic, their cameras can’t keep up with the iPhone’s, and their modified Android software is ugly and intolerably cluttered.

With the Galaxy S6 and S6 Edge, which arrive at U.S. carriers on April 10, none of that is true anymore. I am not afraid to say it: I love Samsung’s new phones, maybe even more than my own iPhone 6.

Joanna Stern – Samsung Galaxy S6 Review: The iPhone 6 Has Met Its Match – WSJ

La fonte non è il Giornalino di quartiere, quindi il problema sembra porsi seriamente.
Per fortuna, l’universo è in salvo anche questa volta, grazie al meraviglioso riassunto che ne fa Farhad Manjoo sul NYT:

Samsung goes far in checking off every other hardware box: The S6 and S6 Edge are blazingly fast, their cameras are excellent, their fingerprint sensors work very well, and — with an add-on charging pad — they can be recharged wirelessly.

But if the new phones are beautiful and functional, they are still something of a pain to use. The S6 and S6 Edge run Samsung’s modified version of Google’s Android operating system. Despite Samsung’s engineers’ efforts to clean up the software, the phone’s interface is a hodgepodge of odd design decisions and overly complicated functions.

Fahrad Manjoo – With Galaxy S6 and S6 Edge, Samsung Tries to Regain Its Footing – NYTimes.com

Si diceva: non solo, ma anche.

Stay Tuned,
Mr.Frost