Skip to content

L’idiozia esponenziale

When people express concern about how smartphones are damaging our young people, I laugh. This anxiety that the internet is going to ruin real human interactions is reminiscent of parents in the 50s who were worried that Elvis shaking his hips was the devil. Let’s be very clear here. Being concerned about cultural progression “damaging us as a society” always repeats itself with the current trend and will continue to play itself out again and again and again.

(…)

The problem is that we get scared of everything that we didn’t grow up with; it’s what human beings do. Every new medium brings along a healthy fear that the newest invention will ruin society. But, the truth is that people will always be looking for new ways to be entertained, consume media, and engage with each other.

This Generation Will Be Fine: Why Social Media Won’t Ruin Us – Medium

Nemmeno conto più le volte che un certo meme sull’insensatezza del concetto di “alienazione dal mondo reale” associato solo agli smartphone mi è capitato sott’occhio.

L’assurdità della cosa è fin troppo palese per discuterne.

Ciò che mi preoccupa, come per altri fenomeni, è la visibilità di cui godono i sostenitori di questa (e di altre, ben più bislacche e pericolose) teorie.
Visibilità ottenuta, peraltro, grazie a quegli stessi strumenti che denigrano (l’Universo ha un gran senso dell’ironia, come spesso possiamo apprezzare).

Se chi si lamenta dell’incredibile pericolosità di quel depravato di Elvis e lamenta la corruzione dei costumi nei giovani debosciati che ascoltano il “rumore” chiamato Rock ‘N’ Roll viene quasi automaticamente etichettato come “matusa fuori tempo massimo”, i danni saranno limitati.
Se, al contrario, i suoi vaneggiamenti raggiungono “folle oceaniche” (anche solo intendendo la dicitura in rapporto al potenziale pubblico pre- internet), allora abbiamo un serio problema. Perché chiunque condivida l’assurda teoria/lamentela/ansia, si sentirà meno solo, paradossalmente ritenendosi drammaticamente autorizzato ad aggiungere la propria voce al coro, aumentando così esponenzialmente la visibilità ed il danno prodotto.

Il tutto per argomenti di peso relativo.
Figuriamoci quando si parla di cose serie.

Stay Tuned,
Mr.Frost