Skip to content

Libertà di scelta e libertà di mugugno

I use my computer all day long, or my iPad (the battery rating of the iPad and MacBook are very similar), and even I don’t think that i would need to charge the new MacBook most days while I work.

And I’m very excited about that.

I doubt I’ll ever trip over the cord of my MacBook, because I doubt I’ll ever be awake while I’m charging it. And that sounds even better than MagSafe to me. I can’t wait.

Ben Brooks – The Lack of MagSafe

Sono giorni che leggo le lamentele a proposito dell’unica porta del nuovo MacBook.
E della scomparsa del Magsafe.
E del processore lento.

Niente di nuovo, per carità, è già successo in passato, per la precisione ogni singola volta che Apple ha tirato un po’ di più la corda nell’ingegnerizzazione dei propri prodotti.
Una litania di gente che si strappa i capelli, come se di colpo l’introduzione di un MacBook Air, o di questo nuovo MacBook, cancellasse tutto il resto della lineup fissa e portatile.

Non nego che mi dia ancora fastidio – anche se meno della prima volta – ma mi ci sto lentamente abituando.

Meno male che c’è M.G.Siegler:

What’s funny is that I’m wondering if there won’t be an actual upside to this trade-off beyond the usual iterative path to progress. By introducing a machine with Intel’s slower Core M chipset, might Apple also be moving us closer to a world where their own mobile chipset, the A(X) line, can step in?

Stay Tuned,
Mr.Frost