Skip to content

Del tuo gatto sfocato non m’importa un tubo

…ovvero della differenza tra la teoria e la pratica, esemplificata questa volta da Facebook Home. Il mondo della tecnologia è pieno di “sembrava un’ottima idea”.

Facciamo un computer fighissimo, a forma di cubo, la gente farà a botte per comprarlo anche se costa una fucilata!

Sembrava una buona idea

Chi se ne frega delle Apps native, il futuro è nel web, viva l’HTML!

Sembrava una buona idea

iPhone? Ma solo un pazzo pagherebbe così tanto, ridicolo, è solo un telefono!

Sembrava una buona idea

E ora, Facebook Home. Nessuno ha notato che anche Facebook Home sembrava una buoa idea. Perchè altrimenti, qualche campanello d’allarme avrebbe dovuto suonare, come minimo.
Invece no, per nulla, come niente fosse, anzi.

Capito? Facebook dà scacco ad Android, quindi a Google (come se Big G ci facesse i miliardi, con Android…).

Home, ormai lo sapranno anche i sassi, è di fatto un launcher che sostituisce quello di serie sui dispositivi Android, inondando di Like, Richieste di amicizia e Farmville (GH!) la vostra home.

L’idea, per carità, non è malaccio: in fin dei conti, conosco persone (molte più di quanto voglia ammettere) per cui l’utilità e le funzioni di uno smartphone qualsiasi iniziano e finiscono con Faccialibro.

Il fatto è che Home, in realtà, è pensato in un meraviglioso mondo del tutto ideale; un mondo in cui tutti i tuoi amici sono fighissimi e fighissime, che hanno vite interessantissime (qua si sfiora la patologia, in realtà), senza mai un attimo di noia o un momento spiacevole, tutti eredi naurali di Steve McCurry.

Ma voi avete amici così? Io ho amici (ripeto, amici) che hanno vite normali, alti e bassi, gatti e cani e criceti che fanno casino in casa e son tanto teneri e carucci, ma dopo un po’ ti massacrano gli zebedei se te li trovi spalmati sulla Home 24/7, e fanno foto come me, che su 200 scatti se sei fortunato se ne salvano 4 (ma fortunato davvero, eh?) .

Ecco perchè, dopo la fanfara pre-lancio e l’accoglienza ottima (1 milione di download in un mese), Home ha cominciato a far intravedere le prime crepe.
Che poi si sono trasformate in crepe più grosse.
E poi in una dèbacle totale.

Perchè in un mondo tutt’altro che ideale, fatto di gente con amici normali, Home fa schifo.
E chi vuol sentirsi dire che la sua vita è ordinaria e fa schifo?

Stay Tuned,
Mr.Frost