Skip to content

Con discrezione

Your Apple Watch becomes the most discrete way to stay connected when at fancy events, or anywhere really. My wife and I no longer need to check if the babysitter is trying to reach us — our Apple Watch will tap us if she is. There’s essentially no reason to use our iPhones, and no anxiety felt for fear of missing something “important”.

Ben Brooks – The Discreet Watch

Ben Brooks mette in luce un altro punto a favore dell’Watch, ma è in realtà un punto a favore di qualsiasi buona tecnologia: funziona senza essere invadente.

Abbiamo più volte detto quanto la buona tecnologia, i buoni gadget, come i buoni strumenti, sappiano essere trasparenti: fondersi talmente bene nel nostro quotidiano da diventare naturali ed invisibili.
Per questo speso diamo per scontati i gadget che ci rendono la vita più facile: perché gran parte di quel rendercela più facile è dovuto al fatto che non ce ne accorgiamo.

Discreti, per l’appunto.

Stay Tuned,
Mr.Frost

P.S. Ormai mi appare chiaro quanto le aspettative, che già normalmente influiscono sul giudizio che abbiamo di un gadget elettronico, abbiamo un peso enorme sulla valutazione di questo oggetto. A tal proposito:

I am starting to wonder if we are already more than connected enough that a smart watch, in its current iteration, does not offer enough to make people switch. When they can truly do practical things that are beneficial, maybe the market will grow exponentially and even start to take the place of a phone.

Shaun McGill