Skip to content

Bot Or Not

Interessante post su Medium, ad opera di How We Get To Next, riguardante i migliori BOT attualmente in circolazione.

Alcune considerazioni a margine rendono piuttosto evidente come, già ad uno stato embrionale come quello in cui ci troviamo, i BOT possano essere molto pericolosi (leggete di quello che ha come intento il parodiare Trump e ditemi che le preoccupazioni degli autori non sono anche le vostre, almeno in parte).

Stay Tuned,
Mr.Frost

P.S. Il titolo del post è ladattamento di quello di uno dei podcast più interessanti per chi mangia pane e fantascienza: Robot Or Not, del circuito di The Incomparable, s’interroga infatti ad ogni puntata sull’applicabilità della definizione di robot a varie “persone artificiali” note o meno.
Per chi mastica l’inglese, un bell’esercizio intellettuale.

P.P.S. Per quelli cui la lingua del Bardo crea qualche problema, posso consigliare un paio almeno di puntate di Digitalia, in cui viene discussa la vera o presunta ascesa dei BOT, come questi dovrebbero essere strutturati e dove potrebbero avere più senso.